Fin dalla loro comparsa sul mercato all’ inizio degli anni ’80 i freni TAROX sono stati sinonimo di qualità. Primi a proporre sul agli appassionati delle soluzioni aftermarket  derivate dall’ esperienza vincente  nelle competizioni,  l’ azienda di Osnago ha fatto da apripista a tutte le aziende  che offrono freni  sportivi  per le auto di tutti i giorni

Tutti i dischi TAROX  partono da una fusione grezza proveniente da materie prime  di alta qualità e  sottoposti a trattamento termico affinato in oltre 30 anni di esperienza.

A costo di scadere nel banale vale la pena  ricordare che un disco freno proveniente da materie prime di alta qualità offre prestazioni migliori, maggiore  resistenza e una stabilità termica che gli consente di   lavorare più a lungo. 

La gamma TAROX consiste di  quattro varianti : Zero, F2000, G88 e Sport Japan

La mancanza di lavorazione sulla pista frenante non deve trarre in inganno: dietro ciascun disco ZERO c’è molta sostanza. Realizzati da fusioni di alta qualità e sottoposti a trattamento termico offrono straordinaria resistenza alle alte temperature che ne impedisce la deformazione e il formarsi di criccaure e crepe.La rettifica finale di precisione  a mano  ne rende  la superficie incredibilmente liscia e facilitando le operazioni di rodaggio .Il suo campo di applicazione ideale sono le gare di Gruppo N  dove i regolamenti non consentono l’ impiego di dischi con la pisat frenante modificata:  prove in circuito hanno dimostato che a partità di materiale  e di tipo di gara  un disco  modello ZERO dura  fino a due volte più lungo del disco dell’impianto originale.

Dalla pista all’ suo stradale, questa in sintesi l’ origine del modello F2000 , nato appunto per far fronte alle mutate caratteristiche delle automobili degli ultimi anni. L’ aumento del peso e delle potenza  e la crescente  diffusione  dei track days ha creato l’esigenza di un disco che offrisse prestazioni e resistenza alle sollecitazioni piu’ estreme .Adottato all’ inizio di questo secolo come lavorazione standard sulla pista frenante dei kit maggiorati TAROX e per dischi freno impiegato nel CIVT,  è stato apprezzato dagli appassionati grazie al disegno che  coniuga prestazioni, resistenza e comfort grazie alla particolare  lavorazione a righe ellittiche sulla pista frenante – tra 7 e 9 a seconda del diametro del disco.  Come per tutti i dischi TAROX,  il modello F2000 viene prodotto usando fusioni grezze  di alta qualità,  sottoposto a trattamento termico distensivo e sottoposto a rettifica a mano di precisione.

Il modello  G88 è immediatamente riconducibile a TAROX a causa della particolare lavorazione  caratterizzata da 40 righe sulla pista frenante  La ragione di questo aspetto unico è il macchinario appositamente costruito per lavorarne la pista frenante, progettato e realizzato da TAROX  e che rende impossibile tutti i tentativi di imitazione. I 40 solchi sulla superficie frenante consentono l’eliminazione delle scorie delle pastiglie ed i gas di fading che si generano dopo ogni frenata, facilitando la dissipazione del calore, principale causa di deformazioni, vibrazioni, criccature e rotture. Il suo aspetto inconfondibile, le prestazioni eccezionali soprattutto  nei dischi di piccole dimensioni e non ventilati, ne ha decretato il successo fin dal debutto nel 1988. Trattato termicamente e sottoposto a rettifica di precisione è il classico disco TAROX in cui si uniscono qualita’ e prestazioni assolute.

Come suggerisce il nome, il disco Sport Japan è stato originariamente progettato alla fine degli anni ’80 per il mercato giapponese,  che richiedeva un disco forato come la maggior  parte dei dischi da competizione dell’epoca. Consapevole dei problemi legati ad una pista frenante completamente forata  l’equipe tecnica  di Gianni Taroni propose come  compromesso una lavorazione  con righe alternate ai fori e fu un successo immediato. I dischi Sport Japan sono uno dei pochi dischi aftermarket caratterizzati da fori completamente passanti, sistema che permette un efficacissima dissipazione del calore  ma che crea forti tensioni sulla superficie frenanti . Per ridurre al minimo i fattori di criticità i dischi Sport Japan sono dotati di fori svasati strategicamente posizionati in modo da non compromettere l’integrità strutturale dei dischi. Le  righe  sulla superficie frenante si comportano come un tergicristallo:  mantengono la superficie frenante libera dalla polvere delle  pastiglie  prevenendone  la cristallizzazione  compiendo un’ azione di raffreddamento addizionale. Come tutti i dischi della gamma TAROX , anche  il modello Sport Japan viene trattato termicamente e sottoposto a rettifica di precisione. Come suggerisce il nome, il disco Sport Japan è stato originariamente progettato alla fine degli anni ’80 per il mercato giapponese,  che richiedeva un disco forato come la maggior  parte dei dischi da competizione dell’epoca. Consapevole dei problemi legati ad una pista frenante completamente forata  l’equipe tecnica  di Gianni Taroni propose come  compromesso una lavorazione  con righe alternate ai fori e fu un successo immediato. I dischi Sport Japan sono uno dei pochi dischi aftermarket caratterizzati da fori completamente passanti, sistema che permette un efficacissima dissipazione del calore  ma che crea forti tensioni sulla superficie frenanti . Per ridurre al minimo i fattori di criticità i dischi Sport Japan sono dotati di fori svasati strategicamente posizionati in modo da non compromettere l’integrità strutturale dei dischi.Le  righe  sulla superficie frenante si comportano come un tergicristallo:  mantengono la superficie frenante libera dalla polvere delle  pastiglie  prevenendone  la cristallizzazione  compiendo un’ azione di raffreddamento addizionale. Come tutti i dischi della gamma TAROX , anche  il modello Sport Japan viene trattato termicamente e sottoposto a rettifica di precisione .

I dischi della gamma TAROX sono continuamente sottoposti a verifiche, collaudi, e prove per garantire un progresso continuo sia in termini di prestazioni che di sicurezza.