Dopo 18 mesi di militanza nella flotta TAROX è tempo di bilanci per la Mini F56  JCW . Dello sviluppo del sistema frenante ad hoc da 350mm e pinze a 10 pistoni parleremo un’ altra volta; in questa sede  tratteremo dei componenti frenanti compatibili con l’impianto originale.

Utilizzando la JCW come vettura laboratorio in delle prove di lungo periodo, è apparso subito evidente che –   se guidata con decisione – è facile far soffrire l’impianto originale che pure utilizza dischi da 335mm e pinze a 6 pistoncini .

La sensazione diventa più netta se il motore viene elaborato,  cosa che avviene abbastanza spesso ma a questo punto interviene TAROX per offrire un ventaglio di soluzioni per coloro che vogliono mantenere l’ impianto dimensionalmente identico all’ originale

Il disco originale può essere sosituito senza alcuna modifica con la versione TAROX scomponibile

I dischi scomponibili  sono caratterizzati dal mozzo in alluminio e da tralicci di venitilazione direzionali per una dissipazione del calore ottimale e una maggiore resistenza alla fatica.

Come tutti i dischi dalla gamma “bespoke” sono ricavati da ghisa che offre una resistenza al carico di rottura  eccezionale:  57 kg per mm quadrato.  Per mettere questo dato nella giusta prospettiva bisogna tenere presente che il carico di un disco da competizione è di 38 kg per mm quadrato mentre lo standard minimo CEE per uso stradale è di almeno 25 kg. Ciò significa – a paritàdi condizioni –  maggiore durata anche nell’ uso in pista e con pastiglie da competizione.

E se è vero che la ghisa più resiliente utilizzata in questa applicaziona ha un peso specifico maggiore rispetto a materiali meno performanti l’ architettura scomponibile con il mozzo in alluminio fa fermare l’ ago della bilancia a 18.3 kg contro i 21 kg dei dischi originali . La lavorazione sulla pista frenante è disponibile nella tipica lavorazione F2000 a 9 righe ellittiche oppure  in Sport Japan, rigato e forato. E’ bene ricordare che tutti i dischi della gamma TAROX sono sottoposti a trattamento termico e rettifica di precisione oltre che a rigorosi controlli di qualità per assicurarne la pefetta planarità o alla fine dl processo di produzione.

La qualità dei prodotti TAROX passa infatti per un selezione scrupolosa delle materie prime – provenienti da fonderie Europee certificate  – e per una attenta tracciatura di ciascuna fase del processo produttivo. Il trattamento termico rafforza nei dischi la resistenza allo stress ed i processi di lavorazione sulla pista frenanti sono stati affinati e perfezionati in oltre 30 anni di attività su macchinari in alcuni casi progettati e costruiti all’ interno della TAROX stessa.

Pastiglie banner JCW

Non va sottovalutata infine l’ importanza delle guarnizioni di attrito ad alte prestazioni soprattutto se si intende utilizzare la JCW in pista.  Le pastiglie TAROX Corsa sono perfettamente intercambiabili con l’ originali, non necessitano di preriscaldamento e sono quindi perfettamente godibili sia nell’ uso quotidiano  quanto nei track days.