Lo si ripete fino alla noia, i prodotti TAROX devono essere montati da un meccanico qalificato che  garantisca un’ istallazione professionale in tutta sicurezza.

Ci sono però degli appassionati che insistono dell’ istallazione fai da te, un pò perché dotati di una certa abilità manuale un pò per la soddisfazione di lavorare nella quiete del proprio garage magari nei ritagli di tempo, se la macchina in questione viene usata occasionalmente.

A questi irriducibili, se dotati di una attrezzatura minima a del buon senso di  ricorrere ad un professionista se le cose si mettessero male, è dedicato questo post in cui sono elencati alcuni semplici consigli per evitare errori che possono costare cari in tutti i sensi.

matt-woods-photography-Eibach-299

Cominciamo con un’ operazione fondamentale: la pulizia del mozzo .

Può sembrare banale ma la prima regola di una istallazione corretta è la perfetta pulizia del su cui viene istallato il disco . La superficie di montaggio deve essere pulita, priva di ruggine e bave. Ciò è particolarmente importante sulle auto meno recenti che possono aver accumulato vari strati di ruggine nel corso degli anni. Idealmente si dovrebbe riportare il mozzo a lucido, se questo non è possibile sarà sufficiente che la superficie su cui viene montato il disco freno sia completamente liscia. Se la campana del disco poggia su una superficie irregolare si determina un’oscillazione  del disco stesso rispetto al suo raggio. In questa situazione, nel giro di 3000/4000 km, si manifesteranno delle vibrazioni sul pedale del freno che fanno pensare ad un’ ovalizzazione dei dischi a causa del surriscaldamento,  ma la ragione è un’ altra. In questi casi, infatti, il disco ha subito una variazione di spessore sul suo diametro esterno e la causa delle vibrazioni non è il surriscaldamento del disco ma il suo errato montaggio.  E a cadere in questo equivoco sono in molti: il 90% delle richieste di garanzia TAROX si riferiscono a dischi montati in modo improprio.

Ora che abbiamo identificato il problema, come possiamo evitarlo?

ATR_1016

Le 10 regole d’oro :

  1. Rimuovete la pinza e fissatela in modo da evitare tensioni al tubo. La pinza non deve MAI restare sospesa e attaccata al solo tubo

2 .Svitare e rimuovere il disco freno usurati.

  1. Verificare che i nuovi dischi sono dimensionalmente identici a quelli vecchi: le case costruttrici possono variare le specifiche delle loro vetture senza preavviso e i cataloghi, anche i più aggiornati, possono non registrare eventuali cambiamenti. L’ errore umano poi è sempre in agguato; in caso di dubbio contattare il rivenditore oppure TAROX.
  2. Repetita iuvant: rimuovere eventuali macchie di corrosione e lo sporco dalla superficie di montaggio sul mozzo con carta abrasiva o una spazzola metallica. Non devono  rimanere tracce di detriti o ossidazione.
  3. I dischi TAROX sono inscatolati pronti per essere montati. Evitare assolutamente di trattarli con prodotti tipo solventi, benzina, pitture o altre sostanze .
  4. Assicuratevi di avere ottenuto un perfetto accoppiamento disco/mozzo. Se necessario, pulite ulteriormente le parti di contatto disco/mozzo
  5. Fissate il disco al mozzo rispettando i valori di coppia di serraggio prescritti dal costruttore del veicolo.
  6. Controllare la pinza per usura, assicurandosi che tutte le parti mobili, come cursori, pistoni, ecc, siano liberi di muoversi e di funzionare correttamente.
  7. Rimontare la pinza rispettando i valori di coppia di serraggio delle viti prescritti dal costruttore del veicolo. Se si sostituiscono anche le pastiglie evitare assolutamente di smussarne gli angoli o di cospargerle di pasta di rame. Se avevate scollegato il tubo dei freni, procedete sempre a uno spurgo dell’impianto frenante.
  8. Prima di spostare l’auto, assicuratevi che si stato ristabilito il contatto disco/pastiglia freno.

4-in-1

Un rodaggio fatto bene fa la differenza

Tutti i dischi Tarox sono sottoposti a rettifica di precisione manuale, in modo tale che la superficie frenante sia perfettamente planare con tolleranze estremamente ridotte. Per massimizzare le performance e la longevità del disco è essenziale però effettuare il rodaggio in modo corretto.

  • Il rodaggio si effettua con brevi frenate a velocità moderata esercitando una pressione decisa ma non prolungata sul pedale del freno che non deve mai raggiungere il fondo corsa.
  • Per i primi 500 km si devono assolutamente evitare frenate brusche e/o prolungate se non in casi di emergenza : questo per evitare lo stress termico – dannoso quanto inutile – ai dischi freno. La regola d’oro è : mai surriscaldare il disco.
  • Tra i 500 e i 600 km è importante monitorare la superficie frenante dei dischi. Una volta completata correttamente la fase di rodaggio, la superficie di contatto disco/pastiglia prenderà  un colore  uniforme.

4.1

Un montaggio corretto e un rodaggio eseguito con criterio sono i presupposti essenziali per godersi i freni TAROX  al meglio delle loro caratteristiche. E ogni volta che saliamo in macchina ricordiamoci sempre di tenere le mani sul volante, usare il telefono solo in viva voce e… prudenza.

1W7A8473-768x512